Gastronomia

Se siete in vacanza ai Lidi Estensi dovete mangiare a Comacchio

Qui infatti potrete gustare i piatti della tradizione lagunare

Il piatto più caratteristico che troverete a Comacchio e che non potete assolutamente lasciarvi scappare è l’anguilla, che qui viene cucinate in moltissimi modi: fritta, in umido, marinata o anche ai ferri.

Ogni ristorante della zona ha la sua ricetta segreta, ma tutte sono da provare almeno una volta.

La più rinomata è senza dubbio l’anguilla marinata in aceto; una prelibatezza tale da essere diventata un presidio Slow Food. E se poi abbinate anche un bianco o un vino frizzante prodotto nei vigneti del comune di Comacchio, avrete gli ingredienti principali per una serata perfetta.

Questi vini vengono chiamati “Vini delle sabbie”, perché le viti sorgono su terreni sabbiosi e le particolari condizioni climatiche conferiscono al vino profumi e sapori particolari.

Mangiare a Comacchio significa anche gustare deliziosi piatti a base di pesce

SRisotto di anguilla, spaghetti con le cozze o con le vongole, calamari, pesce di mare o di valle, tutto viene servito con la cortesia e l’ospitalità tipica della zona.

Per gli amati dei dolci, una visita a Comacchio non può dirsi completa senza aver assaggiato i topini d’Ognissanti. Questi dolcetti hanno una tradizione molto antica (risalgono all’epoca di Napoleone) e sono fatti con lo stesso impasto della ciambella ferrarese, arricchita con due chicchi di uva sultanina, usati per decorare gli occhietti dei topini.

Da non dimenticate infine di dare un morso – anche più di uno – alle le classiche piadine romagnole, calde, fragranti, e farcite con i migliori formaggi e salumi della regione: il piatto migliore da mangiare se si vuole fare un pranzo veloce e gustoso prima di rituffarsi in mare.